Recensione: Il Progetto di Maria Grazia Pignata

Buon pomeriggio sognatori! Ieri sera ho terminato un libricino chiamato “Il progetto” scritto da Maria Grazia Pignata e che ringrazio per avermi gentilmente mandato una copia.

Titolo: Il Progetto
Autrice: Maria Grazia Pignata
Genere: Narrativa Contemporanea
Pagine: 98
Prezzo: 9,00 € / 1,99 €
Link d’ acquisto: Clicca qui!

Trama: Elettra e Isabella sono due donne dall’anima in frantumi e decidono di non lasciare che la solitudine le consumi. Il destino fa in modo che tra loro nasca un’amicizia che permetterà a entrambe di salvarsi a vicenda, ogni lettera scambiata, infatti, servirà a rimettere in piedi le loro vite, regalando di volta in volta sempre più luce. Perché non è importante da quanto tempo si brancoli nel buio, l’importante è non volerci restare.

Recensione: Elettra e Isabella, le protagoniste, sono due giovani donne che nella vita hanno dovuto affrontare una miriade di bruttissime situazioni, ogni mattina si alzano e cercano di vivere normalmente, ma per loro non è affatto facile.

Perché? Perché entrambe sopportano il dolore che le logora tutti i giorni e la solitudine che con il passare dei mesi le inghiotte sempre di più in un abisso senza fondo.

Ma un giorno le due donne decidono di partecipare ad un progetto.

Un progetto organizzato dai genitori di una povera ragazza di Salerno che poco tempo prima ha deciso di compiere un gesto estremo: togliersi la vita. La madre e il padre di quest’ultima hanno deciso di promuovere un progetto sociale che consiste in uno scambio epistolare tra persone che non si conoscono per evitare che esse possano arrivare a compiere ciò che ha deciso di fare loro figlia a causa della solitudine.

Elettra e Isabella sin dall’inizio si renderanno conto di quant’ è stata una buona idea partecipare a questo progetto perché nelle lettere che si scambieranno nel corso dei giorni, mesi e anni troveranno quel conforto e quella comprensione che nessuno negli ultimi tempi è riuscito mai a dargli.
Per entrambe quel legame formato da parole scritte a mano è “una vera amicizia” perché riusciranno a capirsi, risollevarsi a vicenda ed essere felici dei traguardi che l’una e l’altra raggiungeranno. Nel corso del loro scambio epistolare parleranno di tanti e vari argomenti delicati e dolorosi ma sostenendosi riusciranno a darsi consigli e spronare l’altra a “buttarsi” perché la vita è già stata abbastanza dolorosa con loro e adesso possono superare tutto.

Quindi non rimanete lì in quel vostro piccolo angolino a pensare, pensare e ripensare a cosa potrebbe succedere se anche quella situazione andasse male, perché sei poi quella situazione portasse solo del bene? Bè non lo saprete mai. Quindi vivete e non state lì a rimuginare troppo perché ricordate: la vita è una sola.

“Il progetto” è un piccolo libro che si legge molto velocemente e che conta quasi 100 pagine, contiene tante emozioni e soprattutto fa riflettere molto. Il libro è composto da lettere e da parti scritte in terza persona che narrano le vicende quotidiane delle protagoniste in modo alternato. All’ inizio della storia si potrebbe già intuire cosa potrebbe succedere sul gran finale ed Elettra e Isabella saranno “sorprese” proprio da questo e da come il destino ha giocato con loro.

Ma prima di pensare troppo alla situazione dovranno ricordarsi che entrambe sono riuscite a rivedere la luce dopo tre anni. Solo grazie al loro reciproco sostegno e alla loro amicizia epistolare.

Una lettura molto piacevole e riflessiva, consigliato!

Voi lettori cosa ne pensate, vi ho incuriosito?

Alla prossima, Fede 😊

Precedente Recensione: Gabbia del Re di Victoria Aveyard Successivo Nuove uscite fantasy di Settembre!