Recensione: Save you di Mona Kasten

Buongiorno lettori, oggi vi parlerò del secondo libro della trilogia “Maxton Hall College” ovvero “Save you” di Mona Kasten!

Ringrazio la casa editrice per la copia e la collaborazione.

Titolo: Save you
Autrice: Mona Kasten
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Genere: Romance/YA
Pagine: 368
Prezzo: 17,90€
Link d’acquisto: Clicca qui!

Trama: Ruby è distrutta. Dopo tutto ciò che hanno condiviso, James ha osato tradirla e l’ha delusa, tanto che lei non vorrebbe rivederlo mai più. Tuttavia, nonostante il dolore che lui le ha procurato, Ruby conforta James per la perdita della madre. Su un punto, però, è irremovibile: non è disposta a perdonarlo e a concedergli una seconda occasione. James si ritrova così in balia del padre, il quale pretende che lui si prepari a prendere le redini della Beaufort, l’azienda di famiglia, prima del tempo. Il futuro buio tanto temuto da James arriva dunque in anticipo, e la sua condanna è resa definitiva dalla lettera di accettazione a Oxford. Per Ruby, invece, la stessa lettera rappresenta il coronamento degli sforzi di una vita. Nondimeno, la gioia del momento è guastata dalla mancanza di James. Se da un lato, infatti, vorrebbe non averlo mai conosciuto e tornare a essere invisibile ai compagni di Maxton Hall, dall’altro non riesce a dimenticarlo. Soprattutto perché lui sta facendo l’impossibile per riconquistarla. Mentre odio e amore si contendono il cuore di Ruby, James sfodera tutto il suo fascino nel disperato tentativo di riottenere la fiducia della ragazza. Ma se anche ci riuscisse, Ruby verrebbe accettata dal terribile Mr Beaufort?

Recensione: Giusto ieri ho terminato “Save you” e anche con questo romanzo Mona Kasten è riuscita a sorprendermi! Come ricordate “Save me” finisce con dei colpi di scena davvero scioccanti! Dopo quei fantastici giorni vissuti ad Oxford, che hanno fatto riavvicinare i nostri amati James e Ruby, seguiranno altri che saranno completamente l’opposto se non di più. James e Lydia tornati a casa dai colloqui svolti per l’università scopriranno qualcosa di terribile.
Qualcosa che li cambierà per sempre.
Loro madre è morta.
Cordelia Beaufort, imprenditrice di successo di una delle aziende di moda più importanti in assoluto non c’è più.
Il dolore colpisce come uno schiaffo i giovani Beaufort e quando scoprono addirittura che loro madre è venuta a mancare prima che loro facessero i colloqui James non ci vede più dalla rabbia.
Compirà qualcosa che non avrebbe mai dovuto fare…

Per Ruby invece è tutto fantastico!
È tornata a casa con un sorriso da un orecchio all’altro dato che l’esperienza a Oxford è stata fantastica e la sua riappacificazione con James ancora di più.
Ma… quando di sera alla porta di casa della famiglia Bell si presenta una Lydia trafelata e sconvolta perché non sa più dove si trova il fratello, anche Ruby si preoccupa immediatamente e vanno a casa di Cyril a cercarlo.

Quando andranno lì Ruby non crederà ai suoi occhi.
Quello che vede non è James.
Non è il suo James.
Non è James quello che sta apertamente facendo uso di droga e alcol.

Non è James quello che si butta in piscina e si fa baciare da Elaine Ellington davanti a tutti e davanti a Ruby.
Ma purtroppo è sempre lui.

Ruby non capisce.
Cos’è successo?
Prova rabbia, dolore e tanta delusione.
James come ha potuto farle questo?

“Save you” riprenderà quasi esattamente dalla fine di “Save me” e Ruby scoprirà della morte di Cordelia solo diversi giorni dopo.
All’improvviso vuole andare da James.
Nonostante tutto il disprezzo e la delusione che prova per ciò che le ha fatto non può lasciarlo in un momento così terribile.
Cerca di aiutarlo a superare questa perdita.

James oltre a questo si sente uno schifo per ciò che ha fatto a Ruby.
Non può credere di aver fatto questo alla ragazza di cui è tanto innamorato, alla ragazza che al solo vederla li fa spuntare un sorriso spontaneo sul viso, all’unica persona che supporta i suoi sogni.

James farà di tutto.

Davvero di tutto per riconquistarla, ma Ruby è irremovibile, non lo perdonerà mai.
Non lo farà tornare di nuovo nella sua vita.
La sua vita tanto tranquilla ora è un uragano in piena azione.

James riuscirà a riottenere la fiducia di Ruby?
Cosa succederà al futuro dei giovani Beaufort e di Ruby?

Ho terminato anche questo romanzo in pochissimo tempo perché la Kasten si riconferma una delle autrici con uno degli stili più scorrevoli che conosca. Ho amato il fatto che abbia deciso di inserire nuovi punti di vista. Oltre a quelli di Ruby e James sono subentrati anche quelli di Lydia (sorella gemella di James) ed Ember (sorella minore di Ruby) e per questo motivo sono riuscita ad entrare più in sintonia con loro. Soprattutto con Lydia! Una ragazza che è completamente l’opposto di ciò che sembrerebbe all’inizio.

Parlando di Lydia invece la sua gravidanza sta proseguendo e l’unica altra persona che per ora ne è a conoscenza è Ruby, cosa che porterà le due ragazze a diventare molto unite. Vorrei dirvi altro su Lydia ma tutto il resto lo scoprirete solo leggendo! Secondo voi qualcun’altro scoprirà della sua gravidanza? E cosa succederà con Mr Sutton?

James a causa di ciò che è accaduto dovrà entrare a far parte della Beaufort prima del tempo e questo sarà per lui un ulteriore fonte di stress. Lui non ha mai sognato l’azienda.
Lui non vuole lavorare con quel mostro di suo padre.
Vorrebbe lasciare tutto immediatamente ma non vuole deludere sua mamma.

Non deludere la mamma o scegliere i miei sogni?
È questa la domanda che affliggerà ripetutamente James.

Finalmente in questo libro ho potuto conoscere un po’ meglio la cerchia di amici di James formata da Alistair, Keshav, Cyril e Wren.
Anche qui le scoperte non mancheranno e Wren comincerà ad avere un determinato legame con un altro personaggio che non posso svelarvi affatto.
Posso solo dirvi che sono veramente sorpresa e non so minimamente se tifare o meno per questa coppia!

Nel corso di questo romanzo ci sono state alcune scene che mi hanno veramente fatto venire gli occhi a cuoricino e altre in cui ho immediatamente sorriso. Ma il finale…
Questo finale ci lascia veramente col fiato sospeso e credo proprio che, a quanto pare, all’autrice piacciano particolarmente i finali cliffhanger! Perché qualcosa di assurdo metterà a repentaglio il futuro della nostra amata Ruby…

Cari lettori non posso fare altro che consigliarvi questo romanzo! Ma ora devo scappare, ho un immediato bisogno di iniziare “Save us”!

Voto: 4,5/5⭐

A presto,
Fede

P.S. Le copertine di questa trilogia sono favolose!

 

 

Precedente Recensione: La ricetta del dolce perfetto di Elena Messina Successivo Recensione: Save us di Mona Kasten