Review Party: Recensione –> Tenebre e Ossa di Leigh Bardugo

Buongiorno lettori e bentornati sul mio blog! Oggi finalmente vi parlerò di “Tebebre e Ossa” ossia il primo romanzo della “Grisha Trilogy” scaturito dalla brillante penna di Leigh Bardugo.

Ringrazio la Mondadori per aver permesso a me e alle mie colleghe di leggere in anteprima questo romanzo e di realizzare questo fantastico Review Party.

Titolo: Tenebre e Ossa (GrishaVerse #1)

Autrice: Leigh Bardugo

Casa editrice: Mondadori

Genere: Fantasy /YA

Data di uscita: 3 Novembre 2020

Pagine: 240

Prezzo: 17,90€

Link d’acquisto: Clicca qui!

Trama: “Il dolore e la paura mi vinsero. Urlai. La parte nascosta dentro di me risalì con impeto in superficie. Non riuscii a fermarmi. Il mondo esplose in una sfolgorante luce bianca. Il buio si infranse intorno a noi come vetro”. L’orfana Alina Starkov non ha grandi ambizioni nella vita, le basterebbe fare al meglio il suo lavoro di apprendista cartografa nell’esercito di Ravka, un tempo nazione potente e ora regno circondato dai nemici, e poter stare accanto al suo buon amico Mal, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata da molto tempo. Ma il destino ha in serbo ben altro per lei. Quando il loro reggimento attraversa la Faglia d’Ombra, la striscia di oscurità quasi impenetrabile che taglia letteralmente in due il regno di Ravka, lei e i suoi compagni vengono attaccati dagli esseri spaventosi e affamati che lì dimorano. E proprio nel momento in cui Alina si lancia in soccorso dell’amico Mal ferito gravemente, in lei si risveglia un potere enorme, come una luce improvvisa e intensa in grado di riempirle la testa, accecarla e sommergerla completamente. Subito viene arruolata dai Grisha, l’élite di creature magiche che, al comando dell’Oscuro, l’uomo più potente di Ravka dopo il re, manovra l’intera corte. Alina, infatti, è l’unica tra loro in grado di evocare una forza talmente potente da distruggere la Faglia e riunire di nuovo il regno, dilaniato dalla guerra, riportandovi finalmente pace e prosperità. Ma al sontuoso palazzo dove viene condotta per affinare il suo potere, niente è ciò che sembra e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le ombre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore. Da questo romanzo la serie Netflix di prossima uscita.

Recensione: Prima di leggere “Tenebre e Ossa” non avevo mai letto un libro della Bardugo ma dopo questo romanzo devo assolutamente rimediare! Terminato “Tenebre e Ossa” avrei voluto leggere immediatamente il secondo volume perché la storia mi aveva preso talmente tanto da lasciarmi decisamente con il fiato in sospeso dopo il finale. Lasciatemi dire, quindi, che sono super curiosa di leggere il prossimo romanzo della trilogia e buttarmi di nuovo nella storia della nostra Alina Starkov. Alina, la protagonista, è una giovane ragazza che lavora come apprendista cartografa nell’esercito di Ravka. E’ un’orfana di guerra e sin da bambina ha vissuto nella tenuta del duca Keramsov insieme a Mal, anche lui un orfano, per imparare a leggere, scrivere e per apprendere un mestiere. Mal e Alina sono arrivati alla tenuta a poche settimane di distanza l’un dall’altro, sono cresciuti insieme e sono migliori amici da allora. Hanno un rapporto d’amicizia veramente stupendo ma la nostra Alina tiene per sé un piccolo segreto… è innamorata del suo migliore amico già da un po’ di tempo e lui ovviamente non ne è a conoscenza. Mal, come Alina, si trova nell’esercito di Ravka ma a differenza di lei, è un tracciatore. Uno dei migliori, se non il migliore. Un giorno, l’esercito, si prepara ad attraversare con tutte le precauzioni possibili “La Faglia”, ossia una profonda e oscura striscia d’ombra popolata da orribili creature che taglia perfettamente in due il regno, per giungere dall’altra parte di Ravka ma le cose non vanno bene. Durante la traversata vengono attaccati dai terribili Volcra e l’esercito cerca con tutte le sue forze di proteggersi da quelle brutte e affamate creature. Ma è difficile, molto difficile. Ad un certo punto, Alina, presa dall’angoscia e della preoccupazione non appena si rende conto che un Volcra si sta lanciando su un Mal già ferito corre subito da lui per aiutarlo ma all’improvviso una luce bianca, forte e potente fuoriesce da lei. Un potere mai visto salva tutti ma allo stesso tempo li lascia anche sorpresi e scioccati da ciò che hanno appena visto. Cos’è successo? Cos’è quel potere? Alina quindi è una Grisha? Da bambina sia lei che il suo migliore amico sono stati controllati dagli esaminatori e a detta loro erano dei bambini normali, non dei Grisha. Ma dopo il potere che Alina ha sprigionato durante la traversata per salvare Mal è palese che anche lei lo sia. Ma chi sono i Grisha?

I Grisha sono un elite di creature magiche dai poteri strabilianti che si suddividono in:

  • Corporalki (o ordine dei Vivi e dei Morti) –> Spaccacuore, Guaritori e Plasmaforme.
  • Etherealki (o ordine degli evocatori)–> Chiamatempeste, Inferni e Scuotiacque.
  • Materialki (o ordine dei Fabrikator)–> Tempratori e Alchemi.

I Grisha sono comandati dall’Oscuro ossia l’uomo più potente del Regno di Ravka (solo dopo il re) e Alina in seguito a quell’episodio verrà mandata a corte per affinare il suo potere. Arrivata a corte si troverà davanti ad un Palazzo incredibilmente sontuoso popolato da bellissimi e fortissimi Grisha, intorno a sé troverà solo ricchezza, bellezza, lusso e sfarzo. Alina è l’unica Grisha ad avere quel potere ed è anche l’unica salvezza del Regno. Solo lei con il suo potere può distruggere La Faglia e riunire finalmente il Regno di Ravka dilaniato dalla guerra già da anni. Soltanto Alina può riportare la pace e la serenità fra la gente. Ma siamo davvero sicuri che sia così? Siamo davvero sicuri che sotto non ci sia qualcosa di più grande e losco? Alina durante la sua permanenza a corte fra l’ansia di non sapere dove sia finito il suo Mal, lezioni di combattimento, di potere e studi cercherà di affinare il suo potere per salvare il regno e comincerà piano piano ad avvicinarsi all’Oscuro. L’Oscuro, un uomo, o meglio un ragazzo da ciò che dimostra fisicamente estremamente attraente. Un viso affilato e bello, due occhi grigi tremendamente intensi, una voce così vellutata e una massa di folti capelli neri. Tutto in lui grida: fascino, potere e paura. Alina non può che non sentirsi come una falena attratta dalla luce nei confronti dell’Oscuro. Solo che qui non si tratta di luce, ma di tenebre e oscurità. E così mentre Alina cercherà di diventare più brava ad usare il suo potere verrà a conoscenza di rivelazioni che potrebbero completamente cambiare le carte in tavola e il pensiero della nostra protagonista. Alina si può fidare veramente dell’Oscuro? Che fine ha fatto Mal? E qual è il vero destino del Regno?

Alina

Cari lettori, “Tenebre e Ossa” è un romanzo che a parer mio gli amanti del fantasy non devono assolutamente farsi sfuggire. Il libro lo potrei suddividere in due parti. La prima più statica e lenta ma comunque molto bella e interessante e la seconda invece più emozionante e avvincente. Un tripudio di emozioni, rivelazioni e azione. Questo primo romanzo mi sembra quasi un’introduzione a ciò che deve ancora avvenire, una premessa alla vera e intensa parte della storia che sicuramente vedremo solo nel secondo romanzo. La Bardugo in “Tenebre e Ossa” ha introdotto personaggi, ambienti, dinamiche e sul finale ha lasciato la storia in sospeso. Nel prossimo libro, secondo me, scatterà la bomba ed entreremo nel vivo della storia. Parlando della scrittura devo ammettere che l’ho trovata molto scorrevole! Infatti riuscivo a leggere tranquillamente e senza sforzo questo romanzo nonostante fossi sommersa anche dallo studio e altro. Per quanto riguarda l’ambientazione, devo dire che mi è piaciuta molto. L’autrice si è ispirata alla Russia e dintorni per questi libri e I’ho trovata molto particolare come cosa!

Mal

I personaggi che conosciamo di più nel libro sono ovviamente Alina, L’Oscuro e Mal. Su Alina non posso sbilanciarmi tanto perché caratterialmente l’ho trovata simile ad altri personaggi che troviamo solitamente nei fantasy ma nella seconda parte del romanzo ha decisamente preso dei punti in più per il coraggio e la forza di volontà che ha dimostrato nei vari capitoli. Mal, invece, è uno di quei personaggi che non ti può non piacere. E’ il migliore amico che vorrebbero tutte. Forte, affettuoso, protettivo, divertente… Inoltre è un tracciatore fantastico e anche un abile seduttore. Diciamo che Mal è uno di quei ragazzi che riscontra molto successo tra le ragazze con i suoi di occhi di un azzurro incredibilmente profondo e il suo bel sorriso. Il personaggio invece che mi intriga di più è sicuramente l’Oscuro. Così sfuggente e misterioso… Non vedo l’ora di conoscere altro su di lui attraverso i successivi due romanzi della trilogia.

L’Oscuro

Inoltre con questo libro mi è successa una cosa che mi capita molto raramente! Sono arrivata a fine romanzo senza sapere però con chi shippare Alina… Diciamo che una preferenza ora ce l’ho, ma di poco dato che invece precedentemente shippavo la protagonista con un altro personaggio. Ho il presentimento che, però, nel corso del secondo libro la mia preferenza cambierà…

Ma vi farò sicuramente sapere! 😉

Voto: 4/5 ⭐

E voi lettori leggerete questo libro?

A presto,

Federica

Precedente Cover Reveal-->La sindrome di Didone: Tracotanza Vol.1 di Christina Mikaelson Successivo Blog Tour --> 5 motivi per leggere "Gideon - La Nona" di Tamsyn Muir