Recensione: I cinque studenti di Matteo Della Valle

Buongiorno lettori! Oggi parleremo de “I cinque studenti” di Matteo Della Valle, un libro che ho terminato qualche giorno fa.

Ringrazio la CE per la copia e la collaborazione.

Titolo: I cinque studenti
Autore: Matteo Della Valle
Casa editrice: Bookabook
Genere: Narrativa
Pagine: 150
Prezzo: 12,00€
Link d’acquisto: Clicca qui!

Trama: Il Lungo, il Nero, il Tofa, il Prof e il Bello sono amici da sempre. Per loro sta iniziando il magico periodo dell’università: andranno a vivere insieme nel Capoluogo, nella stessa casa. Niente orari, nessun obbligo, ma una gioia perenne fatta di feste, amori e serate in compagnia. La vita che hanno sempre sognato sta per iniziare.
Ma c’è una cosa che i cinque non hanno messo in conto: crescere significa anche assumersi le proprie responsabilità, e percorrere quella strada senza ritorno che li porterà irrimediabilmente a diventare adulti.

Recensione: I protagonisti di questo breve romanzo sono cinque giovani ragazzi che hanno finito da poco l’ultimo anno delle superiori. Adesso, per loro, inizierà “una nuova vita” perché si trasferiranno e andranno a vivere tutti insieme nel Capoluogo per cominciare l’università. La particolarità di questo libro è che i protagonisti vengono chiamati tutti per soprannome come anche il borgo e il capoluogo che non vengono chiamati con il loro vero nome ma solo con il nome comune. I personaggi: Il Lungo, il Nero, il Tofa, il Prof e il Bello sono amici da un sacco di tempo ma sono anche diversissimi tra loro. Immaginate che le facoltà che hanno scelto sono tutte diverse tra loro. Ad esempio: Il Lungo ha scelto economia mentre il Prof filosofia! Finalmente avranno una totale indipendenza, niente orari, niente obblighi, niente familiari intorno e feste ed alcol a volontà! Ma siamo sicuri che sarà sempre così?

I nostri protagonisti avranno a che fare anche con tante altre situazioni: dal prendersi le proprie le responsabilità, ai problemi di cuore fino ad arrivare anche a trovarsi dinanzi a situazioni più grandi di loro.

Ho terminato il libro in pochi giorni perché come avete notato non conta molte pagine ma sinceramente all’inizio non mi aveva preso tantissimo. Oltre ai cinque ragazzi, nella storia, subentreranno anche tanti altri personaggi che, a volte, essendo molti contemporaneamente causano un po’ di confusione nel lettore. Mi sarebbe piaciuta anche una maggiore caratterizzazione dei personaggi principali così da conoscerli meglio ed entrare più facilmente in sintonia con loro. Però, devo ammettere che, tra la metà e la fine del libro, la storia è diventata decisamente più incalzante.

Un personaggio del libro si troverà in una situazione davvero difficile e delicata. Una situazione che avrebbe voluto tenere nascosta alle persone a lui più care…

Tuttavia, quando quest’ultimi scopriranno la situazione cercheranno in tutti i modi (e quando dico tutti i modi lo intendo davvero) di aiutare il loro amico.

Nelle ultime pagine, però, succederà qualcosa che sconvolgerà tutti gli altri personaggi facendo scoprire ciò che aveva realmente in mente il loro amico. È sicuramente un finale che fa riflettere molto e che mi ha dato modo di nominare il giovane che ha dovuto nascondere tutto il mio preferito tra i vari personaggi.

Voto: 3/5⭐

Alla prossima,

Fede

Precedente Segnalazione: Piccolo Incubo e Dolce Sogno di Stefania e Paola Siano Successivo Recensione: Spring Girls di Anna Todd